Responsive image

Paternoster: conferma di eccellenza per le Guide Italiane 2017

Pubblicata il 11/11/2016

Paternoster si conferma fra i grandi produttori italiani e il Don Anselmo 2012 fra i migliori vini d’Italia.
 
Dopo le ottime recensioni internazionali, in particolare i 93 punti che Monica Larner di Robert Parker – Wine Advocate ci ha assegnato, sono arrivati per il Don Anselmo 2012 i riconoscimenti delle più prestigiose guide italiane.
Bibenda lo ha premiato con il massimo: 5 grappoli;
Buoni Vini d’Italia con la Golden Star;
Slow Wine ha menzionato il Don Anselmo 2012 come “grande vino”;
La guida Vitae di AIS lo incoronato con il massimo del punteggio, le quattro viti.
 
Molto buoni anche i risultati per il Rotondo 2012 ed i particolare da L’Espresso che lo ha segnalato fra i primi 50, nei 100 migliori grandi vini da conservare.
 
Ottime recensioni e riconoscimenti, dunque, che sono per Paternoster e Tommasi, motivo d’orgoglio ed entusiasmo. Una spinta nel cercare di migliorarsi costantemente per essere sempre garanzia di qualità ed eccellenza.